L’introduzione delle nuove tecnologie, il processo telematico e la sua obbligatorietà nell’ambito delle procedure esecutive stanno producendo grandi novità nell’ambito delle vendite giudiziarie.

Ciò nell’ottica di una sempre maggiore digitalizzazione del settore voluta dal Ministero di Grazia e Giustizia (che ha portato tra l’altro nel primo semestre del 2018 ad un aumento delle pubblicazioni delle vendite giudiziarie del 39% (179.526 nuove aste rispetto all’analogo periodo dello scorso anno).

A breve infatti l’intero iter dell’asta avverrà completamente via internet, dalla semplice richiesta di visita dell’immobile in vendita, alla partecipazione ai singoli esperimenti d’asta.

Sarà quindi possibile
fare offerte e rilanci da tutta Italia, se non dall’estero.

Aste24 (www.aste24.eu) da questo punto di vista è già pronto, essendosi perfettamente strutturato ed organizzato.

Di conseguenza siamo in condizione, in ogni parte d’Italia, di supportare al 100% i clienti nell’organizzazione della visione, nel deposito telematico dell’offerta, nella partecipazione online all’asta con relativa capacità di rilanci.

Il tutto nella massima
sicurezza e tranquillità del buon fine delle operazioni.

E’ chiaro come tale
organizzazione ci ponga un passo avanti rispetto alla media degli
utenti ed ai privati che non dispongano delle idonee competenze.

Riteniamo che ciò rappresenti una grande opportunità per il nostro clienti, offrendo un servizio decisivo ed indispensabile per tutti coloro che vorranno affacciarsi a questo mondo con l’obiettivo di realizzare ottimi investimenti senza rischi o inconvenienti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *