Quasi 160 mila abitazioni e 46 mila unità immobiliari compravendute nel settore non residenziale nel secondo trimestre di quest’anno. Una crescita, seppure rallentata rispetto alla precedente rilevazione, rispettivamente del 3,9% e del 5,5% sullo stesso periodo del 2018. È la fotografia di un mercato che comunque permane ancora in crescita quella che emerge dall’ultima edizione delle Statistiche trimestrali, la pubblicazione curata dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate. Studio che analizza l’andamento del mercato del mattone incrociando i dati provenienti dalle note di trascrizione degli atti di compravendita con quelli presenti nelle banche dati catastali e ipotecaria.

andamento delle vendite dal III trimestre 2011 al II trimestre 2019

 

PREZZI DEGLI IMMOBILI E TEMPI DI VENDITA

Spiccano la stabilità della quota sia di operatori che segnalano pressioni al ribasso sui prezzi (16%) sia di quelli che li indicano in aumento (3%). Da leggere in chiave positiva anche il fatto che i tempi medi di vendita sono nuovamente calati (a 6 mesi dai 7 mesi del primo trimestre) sino a toccare il livello più basso dal 2009.

 

SETTORE RESIDENZIALE

Il secondo trimestre 2019 conferma la tendenza espansiva del mercato immobiliare residenziale, proseguendo una crescita che, anche se in decelerazione, non si arresta dal 2014. Con 159.619 compravendite, il tasso di crescita registrato sullo stesso periodo dell’anno precedente è pari al 3,9% (era +8,8% nel precedente trimestre). Il Centro e le Isole sono le zone che mostrano un incremento più marcato (rispettivamente +4,4% e +4,5%). Seguono il Nord-Est (+3,9%), il Nord-Ovest (+3,8%) e il Sud (3%).
Segno positivo anche per il mercato di box e posti auto (+5,2%), seppure a ritmi più contenuti rispetto al trimestre precedente, quando la crescita era stata a doppia cifra (+10,4%). Le compravendite di cantine e soffitte sono aumentate del 7,1%, specialmente nelle aree del Nord-Est, dove hanno raggiunto incrementi del 12,5%, mentre un’inversione di tendenza si registra – per questo comparto – nelle Isole, che passano dal +10,6% nella precedente rilevazione al -9,8%.

 

andamento vendite per area territoriale dal II trim. 2018 al II trim. 2019 e variazione %

 

IL MERCATO NELLE GRANDI CITTÀ’

Analizzando il trend abitativo nelle grandi metropoli si evidenziano situazioni diverse: Bologna incrementa le compravendite dell’11,9%, seguita da Milano (+6,1%) e Roma (+2,7%), mentre le altre città presentano variazioni tutte di segno negativo (Palermo -0,2%, Torino -1,1%, Napoli -3,2%, Genova -3,7%, Firenze -9,1%).

andamento delle vendite nelle maggiori città italiane dal II trim. 2018 al II trim. 2019  e la variazione %

 

MERCATO IMMOBILIARE NON RESIDENZIALE

Anche l’analisi del mercato non residenziale restituisce una fotografia in positivo: nel secondo trimestre di quest’anno sono state compravendute 46 mila unità immobiliari il 5,5% tendenziale in più. In particolare, secondo le statistiche ufficiali, nel settore terziario-commerciale le compravendite di uffici sono tornate in campo negativo (-0,5% rispetto allo stesso periodo del 2018) mentre i negozi, per i quali l’ultima variazione negativa risale al primo trimestre 2015, hanno mostrato un tasso annuo ancora positivo (+7,5%). Disaggregando l’analisi per macroaree territoriali, si evidenzia una dinamica espansiva diffusa, particolarmente accentuata presso il Centro, il Nord Ovest e le Isole (rispettivamente +8,3%, +7,6% e +7,2%).

 

MUTUI E FINANZIAMENTI 

Stando al rapporto dell’Agenzia delle entrate, il mutuo ipotecario continua a finanziare la maggior parte degli acquisti (circa l’80%) e copre il 74,2% del valore dell’immobile comprato.  Dalle statistiche emerge anche il segno positivo registrato anche dal mercato di box e posti auto (+5,2%), seppure anche questo a ritmi più contenuti rispetto al trimestre precedente, quando la crescita era stata a doppia cifra (+10,4%). Le compravendite di cantine e soffitte sono aumentate del 7,1%, specialmente nelle aree del Nord-Est (+12,5%).

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *