Continua a crescere anche nel terzo trimestre 2019 il numero degli immobili venduti in Italia.
Il dato è confermato dall’Agenzia delle entrate attraverso lo studio trimestrale dell’Osservatorio del mercato immobiliare.
RESIDENZIALE
Confermata la tendenza espansiva dei volumi delle compravendite nel settore residenziale con un +5%, perfino superiore a quello registrato nel trimestre precedente (+3,9%).
Numero compravendite dal III trimestre 2011 al III trimestre 2019
L’aumento maggiore di compravendite di immobili si è registrato al Nord, rispettivamente con il +6,9% del Nord Ovest, dove si concentra il 34% dell’intero mercato nazionale, e con il +5,7 % del Nord Est (che, in termini di volumi assoluti scambiati, ha superato la macro-area Centro); il tasso di crescita più basso è quello delle Isole (+2,2%).
Numero compravendite suddivise per macro-aree
In questo trimestre sono stati i comuni capoluogo a presentare una tendenza espansiva più marcata (+5,9% alla scala nazionale, contro il +4,5% dei comuni minori), per effetto soprattutto delle dinamiche registrate nel Nord Ovest (dove il tasso di crescita dei capoluoghi è quasi doppio); in ogni caso, in nessuna disaggregazione territoriale si hanno tassi negativi.
Sostanzialmente analoghi sono i dati relativi alle superfici compravendute, dove il tasso più alto si è registrato, tuttavia, nel Nord Est, anche per effetto di un significativo incremento della superficie media degli immobili scambiati (+1,6 m2, che portano il dato medio a 116,2 m2, il valore più alto tra i cinque rilevati).
Numero compravendita per macro-aree / mq

I dati relativi alle otto principali città italiane confermano una generale tendenza all’espansione dei volumi delle compravendite: particolarmente rilevante, in considerazione delle dimensioni del relativo mercato, il tasso registrato a Milano (+11,4%), inferiore soltanto a quello di Genova (+11,9%). Roma rimane, in termini assoluti, la città con il maggior numero di compravendite (NTN 7.481); a Firenze si è avuto l’unico tasso negativo tra gli otto rilevati (-5,3%), per quanto più contenuto rispetto al -9,1% del trimestre precedente.

Numero compravendite nelle maggiori città italiane nel periodo 2018/2019
Gli ultimi dati disponibili dell’Eurostat relativamente ai prezzi delle abitazioni riguardano il II trimestre 2019 e mostrano per la Ue, in termini di variazioni tendenziali annue (II trimestre 2019 rispetto al II trimestre 2018), un aumento di circa il 4,2% nell’area euro. Al contrario, l’Italia mostra nel II trimestre del 2019 un tasso tendenziale ancora negativo (-0,2%, secondo l’Istat); in particolare, la flessione tendenziale è da attribuire unicamente ai prezzi delle abitazioni esistenti che registrano una variazione negativa pari a -0,4% (in attenuazione dal -1,3% nel trimestre precedente). I prezzi delle abitazioni nuove, invece, aumentano su base tendenziale dello 0,1%, rallentando, quindi, rispetto al +1,5% del primo trimestre del 2019.
NON RESIDENZIALE
Nel III trimestre 2019 il settore terziario-commerciale ha registrato un’accelerazione nei volumi delle compravendite, con un tasso tendenziale di crescita del 7,4% (il più alto tra le ultime cinque rilevazioni).
In questo trimestre sono state 22.953 le unità compravendute, il dato si conferma superiore a quello di fine 2011.
Numero compravendite suddivise per zona e tipologia
BOX E POSTO AUTO
Anche per il segmento di mercato dei box e dei posti auto si rafforza la tendenza espansiva in atto, con un tasso aggregato (+6,1%) superiore a quello del trimestre precedente (+5,2%).
La disaggregazione territoriale mostra ovunque tassi positivi, peraltro abbastanza omogenei tra le varie macro-aree (sono compresi, infatti, tra il +6,7% del Nord Ovest, che si conferma il mercato più dinamico con quasi il 40% dell’intero volume nazionale delle compravendite, ed il +3,8% delle Isole).
Numero compravendite divise per macro-aree e variazione 2018/2019

E’ possibile scaricare il report completo attraverso il sito dell’agenzia entrate


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *